Contatta l’autore

Ciao mi chiamo Francesco e vivo a Palermo.

Sin da piccolo ho sempre avuto una grande passione per la moto ed i viaggi. La mia “prima volta” in moto fu a sedici anni. Andai io ed un mio amico, lui con una Vespa 150 ed io con una Honda Paris Dakar 125 in Grecia !!! (Atene e l’isola di Santorini). Era il 1986. Da allora non mi sono più fermato. Nel giugno 2001 dopo aver comprato, una Honda Transalp 650 ho deciso finalmente di fare il viaggio che ho sempre sognato. Capo Nord in solitario. Detto fatto. Partenza il 2/07/2001 ritorno il 15/08/2001. 33 giorni, Km.9689, paesi visitati 7, Svizzera, Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia.
Obbiettivo: salire sulla rupe di Capo Nord e godersi lo spettacolo del sole di mezzanotte. Il 23 luglio di quell’anno ho coronato il mio grande sogno. E’ stata una esperienza fantastica. Passare dalla vita frenetica dalle grandi città quali Copenaghen, Stoccolma, Oslo al silenzio della Lapponia, allo spettacolo immenso dei fiordi norvegesi, alla bellezza
irreale delle isole Lofoten, alla magia del sole di mezzanotte. Io e la mia moto. Indimenticabile per tutta la vita.

Di seguito troverete delle utili informazioni per chi decidesse di andare a Capo Nord in moto. Per qualsiasi altro chiarimento scrivetemi….sarò contento di rispondervi (fracharly2001@yahoo.it).
Sono sicuro che il giorno che arriverete sul promontorio di Capo Nord sembrerà anche a voi di essere in un sogno !
Non ci sono parole che possano esprimere ciò che si prova ad arrivare in quei luoghi con la moto. Sarà un’esperienza fantastica, indimenticabile, che porterete sempre con voi.
Premesso quanto sopra, passiamo ai dettagli.
Periodo di partenza: il periodo migliore è tra giugno e luglio. Il sole di mezzanotte è visibile in maniera ottimale sino al 27 del mese. Tra l’altro piove meno e fa meno freddo.
La Scandinavia vuole il suo tempo. Se volete godervi a fondo il viaggio senza dover fare tutto di fretta prendetevi almeno 3/4 settimane. Abbigliamento: vi consiglio vivamente di munirvi di un ottimo antipioggia. Sarà il vostro compagno fedele di viaggio ! Io ho usato una tuta antipioggia marca IL TUCANO – Modello DILUVIO !!!! Eccezionale.
In scandinavia, in particolare in Finlandia e Norvegia del Nord fa freddino ! Quindi abbigliamento caldo ed a “strati” che vi consenta di vestirvi e svestirvi rapidamente.
Vi raccomando la calzamaglia due paia di guanti e un paio di copri guanti antipioggia (Il Tucano) e un sottocasco in seta.

Percorso: il mio è stato PA – GE in nave. Genova – Dussendorf (Germania – ho degli amici che vivono lì)-Puttgarden-Rodby (Danimarca)-Copenaghen. Qui potete decidere. Se volete raggiungere subito la meta vi consiglio di salire dalla Svezia via Stoccolma- Umea-Lulea-Napapiri (Finlandia)-Inari-Nordkapp. Questo è stato il mio itinerario. Ho preferito salire dalla Svezia perché il percorso è molto più veloce e poco impegnativo, con strade dritte ed in buone condizioni.

Il ritorno è stato dalla Norvegia e precisamente Nordkapp-Tromso-Narvik-Isole Lofoten-Bodo-Moirana-Trondheim-Oslo-Copenaghen. La Norvegia è a dir poco splendida. Il percorso è molto impegnativo con continue curve, strade strette ma in ottime condizioni, salite in alta quota. Le distanze sono notevoli e se il tempo non è clemente si perde abbastanza tempo. Quindi vi consiglio di salire in fretta dalla Svezia e di scendere con molta calma dalla Norvegia. In Scandinavia occhio alla polizia ed a gli autovelox. Sono severissimi… e multe molto salate !!!!! Fortunatamente io non li ho beccati ma qualcun’ altro ne ha fatto le spese !!!!Food and drink: vi avverto che la Scandinavia non è cara ma CARISSIMA !!!! Quindi un consiglio, se avete intenzione di fare un viaggio all’insegna del risparmio, portate con voi tutto quello che potete. Carne in  scatola, prodotti liofilizzati, tè e se vi piace il caffè italiano, fate come me, fornello da campeggio, moka, ½ Kg di buon caffè italiano. Il loro è disgustoso ! Non sa di niente e più che caffè sa di coca cola calda !. Vedrete la soddisfazione di trovarvi nel bel mezzo della lapponia, magari dove non c’è anima viva (molte volte !) e sentire l’aroma ed il gusto del caffè italiano !!! Sarà come fare un pieno di energia. Fate una buona scorta di tutto.

Risparmierete un sacco di soldi. Per i fumatori: le sigarette sono carissime ! Se poi vi piace bere, allora date pure fondo alle vostre tasche !!! Assaggiate il baccalà essiccato, specialità del posto, non è male !!!! Tutto quanto chiude prestissimo. Quindi fate sempre acquisti la mattina. Dopo troverete il deserto… (tranne il venerdì ed il sabato dove tutti quanti si daranno alla pazza gioia dell’alcool) !!!
Luoghi da visitare: la scandinavia è bellissima. Vi consiglio di perdere due, tre giorni per ogni capitale. Lasciate la moto parcheggiata (occhio alle zone rimozione) e godetevi le città a piedi. Una buona guida della scandinavia vi sarà molto utile (vi consiglio la loney planet). A Copenaghen non perdetevi un giro in barca per i canali. Ad Oslo il giardino dedicato a Vickeland (non ricordo se sia scritto così !).

Rimarrete affascinati dalle sculture in pietra del più importante artista norvegese. Sembrerà anche a voi che quelle figure contorte, di corpi nudi, di uomini donne e bambini siano in movimento. A Stoccolma vi verrà voglia di restare lì ed abbandonare “la missione” !! Le donne sono da panico !!!! Il centro storico è semplicemente delizioso. In finlandia a Napapiri non perdetevi la città di babbo natale. Tornerete ad essere bambini !! La Lapponia e la Norvegia offrono uno spettacolo naturale incredibile. Quindi sarete voi a decidere
dove e quando fermarvi. Laghi, fiumi, montagne innevate, foreste infinite, fiordi e lunghissime strade deserte, dove incontrare qualcuno (meglio se un motociclista), sarà una gioia. In compenso vi faranno compagnie le renne e le alci !!
Un consiglio: dedicate quattro giorni alla Isole Lofoten. Sono di una bellezza mozzafiato. Esplorate con molta calme le innumerevoli spiagge di sabbia bianca. Perdetevi con la mente nel silenzio di quei luoghi. Assolutamente da non perdere nell’isola di Vestvagoy, Eggum.
Per dormire affittate una rouber le case dei pescatori.
Coloratissime e molto confortevoli. Trattate sul prezzo (sempre). Se si è in due sono molto convenienti.

Io ho fatto per lo più campeggio e qualche volta ho preso una hitte le casette il legno tipiche del luogo. Sono calde, dotate quasi sempre di riscaldamento, e molto accoglienti. Una tenda dietro è sempre comoda ed utile oltre ad un buon sacco a pelo (c’è una umidità pazzesca !). I campeggi sono buoni e confortevoli, situati spesso in luoghi incantevoli.In quelli norvegesi (la doccia è sempre a pagamento !!!) potete quasi sempre affittare delle hitte.
A Moirana non perdetevi il ghiacciaio Svartisen. Le sfumature blu del ghiaccio e la sua imponenza vi lasceranno senza parole. Copritevi bene, se il tempo non è buono lì fa un freddo cane. Arriverete presso un laghetto dove potrete lasciare parcheggiata la moto e prendere una barchetta per attraversarlo. Una volta arrivati sull’altra sponda (il biglietto vale come a/r) dopo circa 20 minuti di camminare, di colpo, ve lo troverete di fronte. Vi lascerà senza fiato.

Capo Nord. Se volete godervi il posto, visitatelo la mattina. Dalle 23 c’è una folla di turisti paurosa. Fatevi un giro dei paesini vicini. Sono semplicemente deliziosi. Per entrare sul sito si paga un biglietto valevole due giorni, quelli necessari per una visita.
Ci sono tre campeggi attrezzati con hitte a buon prezzo. Vi avverto che la notte (si fa per dire) in tenda fa un freddo cane. Io sono stato fortunato, il tempo è stato clemente ed ho potuto ammirare e godermi il sole di mezzanotte. Altri centauri incontrati per strada hanno visto solo la nebbia !!! La cosa che vi colpirà di più sarà la luce 24 ore su 24 !!! Vedrete
quanto sarà strano farsi un giro la notte alle 3 con il sole che sembra mezzogiorno ed un silenzio da paura. Portatevi dietro una buona bottiglia di spumante per festeggiare la “grande impresa”. Il sole di mezzanotte vi darà delle emozioni che non dimenticherete mai. Resterete lì a contemplare quello spettacolo meraviglioso, immenso, senza parole, in silenzio. Vi riempirà di gioia, di meraviglia, di stupore.

Occhio alle renne. In lapponia ed in Norvegia attraversano la strada con una facilità incredibile e visto la mole non è consigliato un incontro ravvicinato !!! Tra Tromso e Bodo visitate la rapide Manselfossen, sono bellissime. Non sarà difficile trovarle… sentirete ben presto il loro rumore assordante. Sul posto troverete un’area attrezzate dove fare una sosta ristoratrice.
Lungo la strada per mo i rana c’è un bellissimo museo all’aperto con dei disegni sulla roccia risalenti all’età preistorica. Ve lo consiglio vivamente. Trondheim. Lì troverete la più bella cattedrale della Norvegia e se sarete fortunati con il meteo, alle 21 potrete ammirare lo spettacolo offerto dalle tipiche palafitte in legno coloratissime che si riflettono
sulle acque del fiume. Il sole a quell’ora è bassissimo.. e rende il fime simile ad uno specchio. Potrei continuare a scrivervi pagine intere sulla Scandinavia. Ma ritengo che la scoperta dei luoghi strada facendo sia molto più interessante ed emozionante di qualsiasi altra informazione che io possa darvi.
Che dirvi….buon viaggio ed in bocca al lupo.

Francesco